Cosa vedere a Palermo: Le 14 Attrazioni più Iconiche

La più grande caratteristica di Palermo è che ha qualcosa per tutti: gli appassionati di storia si divertiranno ad esplorare il ricco passato della città, con le sue rovine romane, le chiese bizantine e l’architettura in stile arabo.

La sera, i buongustai si rallegreranno della pletora di ristoranti, caffè e gelaterie della città. E gli amanti dello shopping saranno deliziati dalla varietà di mercati e boutique di design a disposizione.

La città offre una vasta scelta di opzioni per la ristorazione, dalle catene di fast-food ai ristoranti stellati Michelin.

Nessuna visita a Palermo sarebbe completa senza vedere alcuni dei suoi siti iconici.

Il Duomo di Monreale, con i suoi splendidi mosaici, e la Cappella Palatina, con il suo bellissimo soffitto dorato, sono entrambi da non perdere, vediamo nel dettaglio le 14 attrazioni principali da non farsi scappare mentere si visita Palermo. (Vedi anche: Dove Alloggiare a Palermo).

1) Palazzo dei Normanni

Palazzo dei Normanni

Il Palazzo dei Normanni di Palermo è uno dei più impressionanti esempi di architettura normanna nel mondo. Costruito nel XII secolo, era la sede del potere dei re normanni di Sicilia.

Oggi è un patrimonio mondiale dell’UNESCO e una delle destinazioni turistiche più popolari della Sicilia. Il palazzo è costruito in tipico stile normanno, con uno spesso muro esterno e una serie di torri e cortili.

L’interno è altrettanto impressionante, con stanze elegantemente decorate e bellissimi mosaici.

Si possono anche esplorare le camere sotterranee, che venivano usate come magazzini e prigioni.

Con la sua ricca storia e la sua affascinante architettura, il Palazzo Normanno merita sicuramente una visita.

2) Cattedrale di Palermo

Cattedrale di Palermo

La Cattedrale di Palermo, conosciuta anche come Chiesa dell’Assunzione della Vergine Maria, o semplicemente Duomo, è una cattedrale normanna nota per i suoi diversi stili architettonici, che riflettono il cambiamento di potere dai susseguito nel corso della sua storia.

L’esterno della cattedrale è caratterizzato dalla sua muratura a strisce e dalle molteplici finestre ad arco, mentre l’interno è decorato con mosaici, colonne di marmo e soffitti di legno intagliato.

La cattedrale ospita anche una serie di notevoli opere d’arte. Oggi, la Cattedrale di Palermo rimane una chiesa attiva e una popolare destinazione turistica.

3) Mercato di Ballarò

Mercato di Ballarò

Il mercato di Ballarò è uno dei più significativi di Palermo, sia per le dimensioni che per la sua longevità. Dalla Casa della Professa ai bastioni di Corso Tukory, il mercato si estende per centinaia di metri. È aperto tutti i giorni dalla mattina presto fino al tardo pomeriggio.

Il mercato è diviso in diverse sezioni, ognuna delle quali vende un diverso tipo di merce. C’è una sezione per la frutta e la verdura, un’altra per la carne e il pesce, e un’altra ancora per le spezie e la merce secca.

Oltre ad essere un luogo per comprare cibo, il mercato di Ballarò è anche un luogo di incontro popolare per la gente del posto e un ottimo posto per provare alcuni piatti tradizionali siciliani.

4) I Quattro Canti

I Quattro Canti

I Quattro Canti, o Piazza Villena, è una piazza monumentale situata nel centro di Palermo. La piazza fu progettata nel 1608 dall’architetto fiorentino Giulio Lasso e si basa sul disegno delle Quattro Fontane di Roma.

La struttura urbana della città è divisa in quattro cantoni dalla piazza: Kalsa, Capo, Loggia e Albergheria. Ogni cantone è simboleggiato da una delle quattro chiese principali di Palermo: Sant’Agostino, Santa Maria degli Angeli, San Domenico e Chiesa del Gesù.

La Fontana della Gioia e la Fontana della Vergogna sono due fontane che abbelliscono il centro della piazza. I Quattro Canti sono un popolare punto di ritrovo per persone sia all’interno che all’esterno di Palermo, ed è considerata una delle piazze più belle d’Europa.

5) Galleria regionale Palazzo Abatellis Palermo

Palazzo Abatellis

Palazzo Abatellis si trova nell’antico quartiere della Kalsa, lungo Via Alloro. Il palazzo fu costruito da alcune delle famiglie più ricche e influenti di Palermo e da allora è un punto di riferimento.

Palazzo Abatellis è meglio conosciuto per la sua galleria d’arte, che ospita una collezione di dipinti e sculture dal XIV al XX secolo. Oltre alla galleria d’arte, il palazzo presenta anche una serie di altre attrazioni, come un museo dedicato alla storia della Sicilia, un museo archeologico e una biblioteca.

Se siete interessati all’arte, alla storia o semplicemente volete godervi una giornata in uno dei punti di riferimento più belli di Palermo, Palazzo Abatellis ha sicuramente qualcosa per voi.

6) Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele

Teatro Massimo Vittorio Emanuele

Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele Palermo è il più grande teatro d’opera d’Italia e uno dei più grandi d’Europa. Si trova nel centro di Palermo, in Piazza Verdi.

Il teatro, costruito tra il 1875 e il 1897 e progettato da Giovan Battista Filippo Basile, può ospitare fino a 1387 spettatori ed è sede dell’Opera Siciliana.

L’esterno del teatro è in stile neo-rinascimentale, mentre l’interno è neo-barocco. Il teatro è stato usato come scenario per numerose opere, balletti e commedie ed è una delle attrazioni turistiche più popolari di Palermo.

7) Il Museo Archeologico Regionale di Palermo

Museo Archeologico Regionale di Palermo

Il Museo Archeologico Regionale di Palermo è uno dei più grandi e importanti musei della Sicilia. Il museo ospita una grande collezione di manufatti del periodo greco, romano e bizantino, così come una vasta gamma di altri materiali della storia dell’isola.

Il museo è particolarmente noto per la sua magnifica collezione di mosaici, che presenta alcuni degli esempi più belli al mondo. Il museo ospita anche una biblioteca e un centro di ricerca, rendendolo una preziosa fonte di informazioni per gli storici della storia siciliana.

Situato nel cuore di Palermo, il Museo Archeologico Regionale è una visita obbligatoria per chiunque sia interessato alla ricca storia e cultura dell’isola.

8) Fontana Pretoria Palermo

Fontana Pretoria Palermo

La Fontana Pretoria di Palermo è una bellissima, ma controversa, opera d’arte. La fontana fu originariamente creata nel 1554 dallo scultore toscano Francesco Camilliani per decorare una villa fiorentina.

Fu poi acquistata dal Senato di Palermo per 20/30.000 scudi e arrivò a Palermo smontata in 644 pezzi. La fontana fu poi riassemblata in modo diverso dal progetto originale.

La nudità aperta delle sculture non passò inosservata agli abitanti della città, che ribattezzarono la zona “Piazza della Vergogna” per questo motivo. Nonostante la sua storia controversa, la fontana è rimasta una bella e unica opera d’arte.

9) Il Foro Italico Palermo

Il Foro Italico Palermo è una grande area verde che si estende da Cala a Villa Giulia nel quartiere Kalsa della città. Questa zona ospita alcune interessanti gemme architettoniche, come le Mura delle Cattive e il Palchetto della Musica.

Il Palchetto della Musica, era usato per suonare belle sinfonie durante le passeggiate estive dell’aristocrazia e della classe media.

Oggi, questa zona è popolare tra i locali e i turisti, offrendo una tregua dal trambusto della città. Con la sua bella architettura e le viste mozzafiato, è facile capire perché.

10) Le Catacombe dei Cappuccini Palermo

Catacombe dei Cappuccini Palermo

Le Catacombe dei Cappuccini a Palermo sono un vasto cimitero situato nei sotterranei di un convento. Il cimitero è noto per le sue gallerie in stile gotico, che sono state scavate nel XVI secolo.

I corpi nel cimitero non sono mai stati catalogati, ma si crede che ce ne siano circa 8.000. Le catacombe sono un’attrazione frequente per i visitatori, con migliaia di persone che vanno ogni anno a vedere gli strani e macabri reperti di resti umani.

Se stai cercando qualcosa di veramente unico e leggermente inquietante, le Catacombe dei Cappuccini meritano sicuramente una visita.

11) Un assaggio del cibo di strada Palermo

cibo di strada Palermo

Tra le tante delizie culinarie di Palermo, il cibo di strada è forse il più iconico. Dai semplici panini ripieni di pane fresco di milza agli arancini fritti e ai supplì croccanti, non c’è carenza di opzioni deliziose tra cui scegliere.

Il cibo di strada può essere tradizionalmente associato al cibo economico, ma a Palermo è stato elevato a forma d’arte. A qualsiasi ora del giorno, si possono gustare questi deliziosi piatti da uno dei tanti venditori ambulanti della città.

Se sei di fretta o se vuoi mangiare una cena completa, prova la rinomata cucina di strada di Palermo. Non rimarrai deluso.

12) Chiesa della Martorana Palermo

Chiesa della Martorana

La Chiesa della Martorana è un bellissimo esempio di architettura siciliana. La chiesa fu costruita nel 1143 da Giorgio di Antiochia, ammiraglio del re Ruggero II.

Ciò che rende la chiesa così unica sono i bellissimi mosaici bizantini che coprono parte dell’interno. I mosaici sono stati creati da alcuni dei più talentuosi mosaicisti dell’epoca e raffigurano scene della Bibbia.

Anche gli affreschi del coro sono molto belli. Sono stati dipinti nel XVIII secolo da Olivio Sozzi e Guglielmo Borremans. Se ti trovi a Palermo, assicurati di visitare questa bellissima chiesa!

13) La Spiaggia di Mondello Palermo

Spiaggia di Mondello Palermo

La spiaggia di Mondello è una delle spiagge più belle e suggestive di Palermo. Si trova a soli undici chilometri dal centro della città, il che la rende una destinazione popolare per coloro che hanno qualche ora da trascorrere in spiaggia.

La spiaggia di Mondello è un luogo d’incontro per coloro che vogliono vacanze piene di divertimento, comodità e bei paesaggi. La sabbia è bianca e fine e il mare è poco profondo con colori che vanno dal turchese allo smeraldo.

Ci sono anche molti servizi nelle vicinanze, come ristoranti, bar e negozi. Sia che stiate cercando una rilassante giornata in spiaggia o una vivace vita notturna, Mondello Beach ha qualcosa per soddisfare tutti.

14) San Giovanni degli Eremiti

San Giovanni degli Eremiti è una chiesa di origine normanna situata sul letto del fiume Kemonia. La chiesa è conosciuta come Casa Professa ed è un gioiello barocco dalle forme sontuose, tipiche dello stile artistico del tardo ‘500.

La chiesa ha cinque cupole che sono decorate con mosaici in stile arabo. I mosaici rappresentano scene della vita di Gesù Cristo e immagini di santi. La chiesa ha anche un giardino con alberi d’arancio.


FAQ


Cosa vedere a Palermo a piedi?

Palermo è una bella città con molte cose da vedere e da fare. Il modo migliore per viverla è a piedi, iniziando la tua esplorazione nel centro storico dove puoi vedere punti di riferimento come la Cattedrale di Palermo e il Palazzo dei Normanni.

Da lì, dirigiti verso i vivaci mercati di Ballarò e della Vucciria, dove potrai cercare souvenir e assaggiare la cucina tradizionale siciliana. Per un assaggio del lato artistico di Palermo, andate al Teatro Massimo, uno dei punti di riferimento più iconici della città, o fate una passeggiata nel Giardino Inglese.

Cosa vedere a Palermo in tre giorni?

Se stai pianificando un viaggio a Palermo, vorrai assicurarti di includere alcune delle attrazioni più popolari della città nel tuo itinerario. Quelle che seguono sono alcune delle cose da vedere a Palermo e dintorni:

  • La Cattedrale di Palermo è uno dei punti di riferimento più iconici della città. Risalente al XII secolo, questa imponente struttura merita sicuramente una visita.
  • Nessun viaggio a Palermo sarebbe completo senza vedere il Teatro Massimo. Questo grande teatro d’opera è il più grande teatro lirico d’Italia e una delle destinazioni turistiche più popolari della città.
  • Per un assaggio della vibrante vita notturna di Palermo, dirigiti verso Via Roma. Questa strada è piena di bar e club, il che la rende il luogo perfetto per trascorrere una notte in città.
  • Se stai cercando un posto per rilassarti e sfuggire al trambusto della città, vai al Villagardens Park. Questo lussureggiante spazio verde è perfetto per una piacevole passeggiata o un pranzo al sacco.

Come visitare Palermo e dintorni in due giorni?

Se ti ritrovi con due giorni a disposizione a Palermo, non c’è bisogno di farsi prendere dal panico. Questa vibrante città siciliana ha molto da offrire ai visitatori, tra cui chiese secolari e vivaci mercati all’aperto.

Con un po’ di attenta pianificazione, si può facilmente vedere il meglio di ciò che Palermo ha da offrire.

Inizia il tuo primo giorno esplorando il centro storico della città.

  • Visita la Cattedrale di Palermo, un’imponente struttura normanna con un interno adornato da bellissimi mosaici. Passeggia per le pittoresche strade della città vecchia, facendo un salto in qualsiasi negozio o caffè che catturi la tua attenzione.
  • Nel pomeriggio, dirigiti verso uno dei tanti mercati di Palermo per fare acquisti e osservare la gente. Il mercato di Ballaro è un’ottima opzione, poiché vende di tutto, dai prodotti freschi ai souvenir.
  • Assicurati di provare un po’ del cibo di strada in offerta, la Sicilia è rinomata per la sua cucina deliziosa!

Il tuo secondo giorno, fai una gita nella bellissima costa e campagna siciliana.

  • La vicina città di Cefalù merita una visita, con le sue graziose strade medievali e le imponenti scogliere che si affacciano sul Mar Mediterraneo.
  • Oppure, se stai cercando qualcosa di più attivo, puoi fare un’escursione in cima all’Etna.

Pubblicato per la prima volta in dataAprile 25, 2022 @ 6:57 pm

Ti è Piaciuto l'Articolo? Condividilo sui Social

Articoli simili