Cosa Vedere A Firenze In Un Giorno: Itinerario A Piedi


E’ possibile visitare Firenze in un giorno a piedi? Questa è la domanda che moltissimi turisti si fanno quando arrivano in città e vogliono vedere la maggior parte dei luoghi di interesse in una sola giornata.

Firenze è una città colma di monumenti, musei, opere d’arte, parchi e strutture religiose, edifici civili, palazzi artistici e luoghi caratteristici.

L’ideale sarebbe dedicare almeno un fine settimana per poter organizzare un itinerario completo, cercando una sistemazione magari economica come quelle che trovate in questo articolo, ma sono comunque molti i viaggiatori che hanno i tempi ristretti e quindi la possibilità di fare un tour a Firenze di giorno diventa quasi una imposizione.

Il consiglio è quello di pianificare un itinerario a piedi, poiché la città fiorentina e sempre molto affollata ed è presente, inoltre, molto traffico.

Spostarsi a piedi in centro è cosa molto piacevole e sarebbe parte integrante del tour (il bello è proprio questo).

Grazie ad un po’ di organizzazione e buon senso, però, è possibile vedere Firenze in un giorno a piedi, servendosi solo di una mappa o un cellulare, uno zainetto, una macchina fotografica all’occorrenza ed infine tanta curiosità.

Con questi elementi è possibile stabilire un buon tour del capoluogo toscano in una sola giornata.


Cosa Vedere A Firenze In Un Giorno: Itinerario A Piedi In Breve

Maggiori Attrazioni di Firenze

Durante la tua mattinata potrai visitare i musei più importanti come la Galleria dell’Accademia e il Mercato di San Lorenzo.

Durante il pomeriggio, magari dopo una breve sosta per il pranzo in una trattoria tipica, potresti dedicare il resto del tour alla visita degli edifici sacri come il Duomo, il Campanile di Giotto, la chiesa di Santa Maria Novella, come Santa Maria del Fiore, il Battistero di San Giovanni di Piazza Duomo, Piazza della Signoria e se rimane del tempo fare una visita alla Galleria degli Uffizi, prima di rientrare verso casa in serata.

L’ingresso alla galleria è solitamente piuttosto complesso, specialmente in alcuni periodi dell’anno, per un eccesso di persone in attesa di poter entrare.

Se vedi una lunga fila ti consigliamo di evitare la visita, dedicando il tempo ad altro. Cosa da vedere a Firenze in un giorno ce ne sono e non sarà certo un cruccio se non riuscirai ad entrare agli Uffizi.

Se vuoi anche passare la serata in città, dopo una piacevole cenetta in qualche ristorante fiorentino, puoi passare per la zona di Ponte Vecchio o goderti dal Piazzale Michelangelo l’intero panorama della città di Firenze dall’alto.

Duomo Firenze
Duomo Firenze

Naturalmente le possibilità di scelta su come organizzare il tour sono molteplici, poiché dipende anche da dove si parcheggia o da dove si arriva con il treno (la scelta migliore è scendere a alla stazione di Santa Maria Novella, vicina alla omonima chiesa che giò potrebbe essere la prima tappa del tuo itinerario veloce a Firenze).

Insomma, la bella città fiorentina insieme a Roma, Venezia, Milano e molte altre grandi città italiane, propone ancora oggi un’atmosfera speciale che la rende unica in tutto il mondo.

Per questo, anche visitarla per un solo giorno potrebbe essere una esperienza indimenticabile.


Visitare Firenze A Piedi Il Mattino

Una volta arrivati alla Stazione di Santa Maria Novella, nella parte ovest della città di Firenze, per raggiungere la prima tappa dell’itinerario ossia la Galleria dell’Accademia, occorre dirigersi verso la Piazza degli Ottaviani.

In seguito, bisogna passare per Via de Banchi, Strada o Via de’ Cerretani, raggiungere poi Piazza San Giovanni per proseguire verso Piazza Duomo (sulla destra) e dirigersi verso Via Ricasoli.

In questa via, sulla destra, si trova l’Accademia delle Belle Arti e la relativa Galleria.

Qui si potrà ammirare una delle opere più belle al mondo, firmata Michelangelo, ossia il grande David.

Inoltre, in Accademia si possono vedere altre opere di Paolo Uccello, del Botticelli, del Perugino e tanti altri artisti italiani tra i più rinomati.

Il consiglio per vedere l’Accademia è quella di arrivare in biglietteria con un pò di anticipo, poiché fino a tarda mattinata c’è spesso una lunga fila di persone per prendere i biglietti.

C’è anche la possibilità di prenotare direttamente online sui siti relativi all’Accademia (sarebbe consigliabile prenotare i giorni prima in modo che quando arriverai in città già saprai il tuo orario d’ingresso senza dover perdere troppo tempo).

Successivamente, si potrebbe visitare anche il grande Mercato di San Lorenzo all’aperto, se vorrai fare anche pò di buon shopping fiorentino e portarti a casa qualche prelibatezza o qualche tipicità del luogo.

Il luogo dista solo sei minuti circa dall’Accademia, ma se preferisci potresti spostarti direttamente verso Piazza Duomo, per raggiungere la meravigliosa cattedrale di Santa Maria del Fiore nel centro storico di Firenze.

Piazza Duomo 1

Il Duomo si trova a circa cinque minuti a piedi dall’Accademia, spostandosi da Via Ricasoli a Via Alfani per poi raggiungere Piazza San Giovanni ed infine Piazza Duomo.

Qui si trova il grande edificio sacro con la grande Cupola del Brunelleschi e il Battistero di San Giovanni posto di fronte alla cattedrale.

L’intero complesso sacro è forse il luogo più iconico della città di Firenze, un grande edificio in cui hanno avuto modo di lavorare alcuni dei più grandi artisti italiani, come Giotto (celeberrimo il suo campanile, visitabile), Brunelleschi, Zuccari e anche il Vasari.

Dopo questa visita si potrebbe trovare un buon luogo in cui mangiare, poiché il centro storico fiorentino è composto da molti ristoranti e trattorie tipiche della cucina Toscana (per spezzare la fame in attesa del cibo, potresti farti portare una bruschetta con pane, olio e sale, il top per iniziare).


Visitare Firenze A Piedi Il Pomeriggio

Galleria di Uffizi a Firenze
Galleria di Uffizi a Firenze

Dopo un buon pranzo, nel primo pomeriggio potresti raggiungere Piazza della Signoria, per visitare la zona di Palazzo Vecchio e tutte le strutture vicine, tra cui Torre di Arnolfo, la Loggia de’ Lanzi, il Salone del Cinquecento e anche una copia del David di Michelangelo.

Da piazza Duomo, quindi dal centro storico, occorrono solo sette minuti di passeggiata, per raggiungere la Piazza Signoria. Da Piazza Duomo bisogna svoltare verso Via dei Calzaioli per poi trovarsi subito al Palazzo Vecchio.

L’area signorile è molto ampia, con la possibilità solo di visitare l’esterno oppure entrare nel Salone del Cinquecento, con tutte opere relative all’epoca (molto dipende anche dall’orario e dal tempo, specialmente se devi riprendere il treno o un bus per il ritorno a casa).

Per proseguire l’itinerario, anche per riuscire a visitare con molta calma la mostra interna, potresti raggiungere la Galleria degli Uffizi situata nel relativo piazzale.

Essa dista solo tre minuti da Piazza della Signoria, proseguendo verso l’incrocio Lungarno Anna Maria de’ Medici. Il museo si trova svoltando a destra, non molto distante da Ponte Vecchio, un’altra meta da visitare, magari durante le ore serali.

La Galleria d’arte degli Uffizi contiene moltissime delle opere più belle al mondo, tra cui la collezione del Botticelli, di Leonardo, alcune rappresentazioni di Giotto e del Vasari.

Infatti, quest’ultimo ha progettato nel XVI secolo la struttura museale, per poi, in seguito, suddividere in cinque piani l’intero complesso.

Al suo interno, infatti, ci sono opere pittoriche, sculture, stampe, progetti architettonici e un Gabinetto di molteplici bozze artistiche, con un archivio di libri e manuali relativi all’arte. Insomma questa tappa potrebbe essere la conclusione del tuo tour a Firenze in una sola giornata, insieme ad una breve passeggiata di due minuti verso Ponte Vecchio sulla Via Lungarno degli Arcibuseri (svoltando prima a destra e poi a sinistra).

Se vedi gente in coda per l’ingresso agli Uffizi, chiedi informazioni relativamente ai tempi di attesa. Il rischio potrebbe essere di trascorrere tanto tempo in fila.

Se questa è eccessiva meglio dirigersi altrove, rinunciando alla visita, anche perchè una volta dentro non è che il tutto si visita in mezz’ora, ma per una visita accurate sono necessarie almeno due ore, che potrebbero diventare anche tre complessive.

Se però hai ancora la possibilità di passare la serata e di rientrare più tardi verso casa, potresti mangiare o fare un aperitivo nei dintorni per poi raggiungere uno delle zone panoramiche più belle della regione Toscana, ossia Piazzale Michelangelo.

Si raggiunge facilmente da Borgo San Jacopo (vicino a Ponte Vecchio), svoltando in seguito a sinistra verso Via de’ Bardi, poi dirigendosi verso Piazza de’ Mozzi, Via San Nicolò, Via San Miniato, Via San Salvatore del Monte per infine girare a sinistra verso Viale Galileo e il celebre Piazzale Michelangelo.

Questo luogo è definito un posto magico dai turisti, poiché in serata o al tramonto si possono fare delle foto davvero suggestive dell’intera città vista dall’alto.

E’ un luogo anche molto romantico, che può diventare anche un buon set per book fotografici di matrimoni o anniversari.

Nei dintorni, prima di raggiungere la zona panoramica, ci sono moltissime aree verdi, come Giardino Bardini, Giardino dell’Iris e il vasto Giardino di Carraia.

Qui si possono fare delle belle passeggiate serali, magari prima di rientrare a casa e di ricordare una giornata meravigliosa tra l’arte e le bellezze della città di Firenze.


Cosa Vedere A Firenze In Un Giorno? Ecco Altri Luoghi Interessanti Della Città

Basilica di Santa Croce, Firenze
Basilica di Santa Croce, Firenze

Anche se visitare Firenze in un solo giorno è possibile, purtroppo non si riesce a vedere altri bellissimi monumenti o luoghi culturali cittadini, vista l’immensità della stessa città e la sua ricchezza artistica.

Il consiglio è quello di ritornare in un’altra occasione, pensando di visitare i luoghi più caratteristici rimanenti.

Queste zone possono anche essere tranquillamente inserite all’interno dell’itinerario organizzato per vedere Firenze in giornata: una struttura religiosa molto importante è Santa Maria Novella, con il suo stile di tipo gotico – rinascimentale di un valore inestimabile.

La basilica contiene al suo interno, inoltre, diverse opere artistiche tra cui La Resurrezione del Vasari e la Trinità del Masaccio.

L’edificio sacro si trova a due minuti dalla Stazione principale SMN, e a sette minuti circa di passeggiata verso il Duomo Santa Maria del Fiore.

Un’altra struttura sacra da visitare è San Lorenzo, una basilica emblematica della città, con il chiostro interno, il giardino dei religiosi, le due tombe di Donatello e il grande Cosimo de’ Medici.

Dalla stazione ferroviaria SMN ci vogliono dieci minuti scarsi di passeggiata per raggiungere il luogo sacro.

Vicino ci sono anche le celebri Cappelle Medicee con all’interno sepolti la maggior parte dei componenti della famiglia dei Medici.

Se non ha avuto tempo la volta precedente, questa è l’occasione giusta per rimediare.

Un posto molto importante per Firenze e anche Palazzo Pitti (in Piazza de Pitti).

palazzo di Pitti

Al suo interno ci sono delle sale adibite a museo, le quali conservano una galleria di arte contemporanea, la sala della Moda e del Costume, il Tesoro della famiglia dei Granduchi e la Galleria Palatina.

L’edificio viene usato anche per eventi importanti organizzati in città, di profilo internazionale, artistico, culturale e anche politico.

Dietro al Palazzo, inoltre, si trova un giardino incantevole, in cui si possono fare delle belle passeggiate con la possibilità di ammirare le strutture architettoniche e le zone verdi naturali al suo interno.

Esso si chiama Giardino di Boboli, di proprietà della Galleria degli Uffizi.

Un altro palazzo che vale la pena vedere è Palazzo Strozzi, soprattutto quando sono organizzate al suo interno mostre artistiche, che propongono opere di molteplici epoche e correnti.

Di struttura puramente rinascimentale, l’edificio si trova tra Via Strozzi e l’omonima piazza.


Dove Mangiare A Firenze Durante Un Tour Di Un Giorno?

Naturalmente, durante il tuo tour in città ti occorrerà trovare un posto in cui mangiare, durante l’ora di pranzo e cena.

Visto che camminerai per una intera giornata, un consiglio è quello di portare un buon pranzo al sacco e magari andare in un ristorante la sera, ma potresti anche trovare una buona trattoria fiorentina anche durante l’ora di pranzo.

A Firenze ci sono diverse possibilità per scoprire il luogo giusto in cui mangiare qualcosa di gustoso, anche se bisogna prendere in considerazione che la città è stata definita una delle più costose in Italia per quanto riguarda la ristorazione.

Niente paura però, poiché nel bel capoluogo fiorentino sono presenti anche dei ristoranti che propongono ottimi piatti e soprattutto a buon prezzo.

Se per pranzo vorrai mangiare qualcosa di veloce e soprattutto buono, potrai assaggiare uno dei migliori panini della città nei pressi del centro storico e in via dei Neri, nei pressi della Galleria degli Uffizi.

Per quanto riguarda la sera, si potrebbe pensare, come alternativa al ristorante, di fare anche un buon aperitivo o apericena.

Vicino a Ponte Vecchio ci sono luoghi che offrono la possibilità non solo di bere, ma anche di mangiare qualcosa dal buffet offerto.


Quali Eventi Ci Sono A Firenze In Cui Partecipare Durante Un Tour Di Un Giorno?

La città, in diversi periodi dell’anno, organizza degli eventi culturali davvero interessanti, che rappresentano soprattutto la vivacità e le antiche tradizioni della città fiorentina.

Prima di informarsi sugli eventi presenti, bisogna stabilire il mese o il periodo in cui si vuole raggiungere Firenze.

Ogni mese il capoluogo propone delle feste originali e interessanti, che potrebbero diventare delle esperienze indimenticabili e potrebbero rappresentare l’occasione giusta per poter approfittare di pianificare un itinerario a Firenze di qualche giorno.

Durante il mese di gennaio, soprattutto durante i weekend, ci sono delle fiere dell’artigianato e del vintage molto belle, in cui si possono ammirare vecchi utensili, prodotti, vestiti e tanto altro.

A febbraio viene festeggiato il famoso Carnevale fiorentino, con carri e vestiti tipici del Medioevo e degli eventi per festeggiare la festa di San Valentino, soprattutto in alcuni hotel e ristoranti.

A marzo c’è la Festa dell’Annunciazione il 25 del mese, in cui nella Basilica della Santissima Annunziata e possibile partecipare alla santa messa e in seguito alla festa in piazza.

Durante i mesi primaverili, soprattutto dal mese di maggio, iniziano interessanti eventi legati ai festival musicali, alle mostre artistiche e alle sagre, in cui è possibile assaggiare prelibatezze e enogastronomie regionali.

L’estate, soprattutto tra luglio e agosto, Firenze si popola di turisti provenienti da tutto il mondo.

In questo periodo le mostre e i musei prendono vita, perciò vengono proposti degli eventi che incarnano l’arte e la cultura del mondo fiorentino.

Uno di questi eventi interessanti è la manifestazione medievale “Alla corte degli Ubaldini” che si organizza in tre giornate verso fine luglio.

Durante i mesi autunnali, soprattutto da ottobre, continuano le mostre all’aperto di oggetti antichi e delle ceramiche, con la possibilità di partecipare alla Biennale di Firenze che si organizza solitamente verso fine ottobre per una settimana.

Infine, nei mesi di novembre e dicembre ci sono le feste religiose, come la Festa di tutti i Santi il primo di novembre e i mercatini di Natale dal mese successivo, periodo in cui Firenze si addobba di colori e magia natalizia.

Un buon consiglio è quello di tenere sotto controllo ogni prima domenica del mese, poiché in molti musei, soprattutto quelli più celebri, è possibile entrare gratuitamente per una visita completa delle mostre e delle collezioni.

Tutte queste iniziative sono uno spunto per un itinerario di due giorni a Firenze, per un week-end in città o per inserire una visita a Firenze in un giorno magari all’interno di un itinerario più ampio in Toscana.

Sebbene la Val d’Orcia non sia propriamente vicina, disponendo di un camper è possibile passare una giornata a Firenze, arricchendo l’itinerario originario.

Cose da vedere a Firenze in un giorno ce ne sono diverse e nonostante il tempo spessi sia “tiranno”, non si potrà certo rimanere delusi.

Viaggiare Lavorando

Mi chiamo Alessio, il mio obbiettivo è quello di riuscire in breve tempo a Viaggiare Lavorando in giro per il Mondo, con l'aiuto di questo sito e di voi lettori conto di raggiungere questo traguardo entro 12 mesi. Cosa vi chiedo in cambio? Assolutamente nulla, se amate i Viaggi e vi piace l'idea di Vivere Viaggiando troverete i miei contenuti davvero Interessanti!

Articolo Precedente