I 7 Paesi più Ricchi dell’Asia : La Nostra Classifica!


Sono sempre di più i paesi dell’Asia che passo dopo passo stanno diventando delle economie emergenti riconosciute a livello mondiale (e alcune già lo sono).

In Asia si è andato creando un nuovo standard di benessere e di qualità della vita che sta sostituendo quello tipicamente americano.

Insomma, il continente asiatico sta mostrando a tutto il globo le sue qualità, le sue capacità e le sue risorse.

La ricchezza dell’Asia è aumentata in maniera repentina nel corso degli ultimi anni, e questo il PIL ce lo conferma.

Sono tantissimi i paesi appartenenti al continente asiatico che compaiono facilmente nelle liste dei paesi più ricchi del mondo.

Dobbiamo però ricordare che la ricchezza di cui godono i paesi asiatici è distribuita tra la popolazione in una maniera estremamente diseguale.

Intere zone periferiche di questi paesi vivono in assoluta povertà senza conoscere minimamente quella ricchezza che, paradossalmente, non è molto distante da loro.

Attualmente la ricchezza di uno Stato si misura prendendo in considerazione il PIL pro capite, un indicatore che esprime la ricchezza prodotta da un territorio per ogni suo abitante per un arco di tempo pari ad un anno.

Oggi ti propongo una lista dei 7 paesi più ricchi dell’Asia: i dati che ti proporrò fanno riferimento all’anno 2017 e provengono dal Fondo Monetario Internazionale.

Il criterio con il quale stilo questa lista non è però il PIL nominale pro capite ma è il criterio del prodotto interno lordo PPA pro capite.

I valori che troverai indicati per ogni nazione sono infatti calcolati adeguando alle parità dei poteri di acquisto (PPA) il normale PIL.

Non terrò quindi soltanto conto del prodotto interno lordo di un paese ma anche del costo della vita al suo interno paragonato a quello di altri paesi.

Non credere che questa sia una lista qualsiasi: dopo averti dato un’idea generale di ogni paese ti proporrò un simpatico elenco sui suoi costi di vita.

Date queste premesse, direi che possiamo iniziare.

Partiamo dalla nazione che si posiziona al settimo posto in questa lista di potenze economiche: Hong Kong.


Articoli Correlati :


7) Hong Kong

Hong Kong

Per l’Index of economic freedom della Heritage Foundation Hong Kong è l’economia più libera al mondo, mossa da un settore trainante che è quello terziario, il quale rappresenta da solo il 93% del PIL del paese.

Il suo porto mercantile è il settimo a livello mondiale per lo spostamento dei container.

Ahimè, le proteste politiche che si stanno movimentando ad Hong Kong hanno sicuramente inficiato sull’economia del paese.

Il suo prodotto interno lordo PPA pro capite è di 61, 016 $ (se questa è la cifra con la quale iniziamo allora ti lascio immaginare le successive) e la valuta utilizzata dagli Hongkonghesi (ti prometto che non è uno scioglilingua) è il dollaro di Hong Kong.

Vediamo allora gli elementi della lista di cui ti avevo accennato sopra.

VALUTA: HK$ (dollaro di Hong Kong) CONVERSIONE IN €

ProdottoPrezzo Indicativo
Pasto in un ristorante9 euro
Pasto in un fast food4,34 euro
Stipendio medio2, 234 euro
1 litro di latte2,55 euro
12 uova3,04 euro
1 kg di mele2,54 euro
Pane per due persone1,89 euro
Affitto mensile di un appartamento
di 85 metri quadrati in una zona normale
3,402 euro
Affitto mensile di uno studio
di 45 metri quadrati in una zona normale
1,543 euro
Internet15 euro
Elettricità104 euro
Benzina1,79 euro
Taxi8 euro

Come puoi vedere questo sarà il modello che ti mostrerò dopo una breve panoramica di ogni nazione della lista.

È interessante analizzare questo specchietto non soltanto per fare eventuali paragoni con gli specchietti delle altre ricchissime nazioni, ma anche per fare paragoni con la realtà globale e considerarli in un più ampio contesto.

Hong Kong, per esempio, ha delle spese di vita molto più costose rispetto al 95% delle città nel mondo.

Capisci bene che prima di decidere di trasferirti ad Hong Kong dovresti pensarci su davvero tanto e magari valutare l’ipotesi di restare lì dove sei per evitare un tracollo economico.

Scherzi a parte, la vita ad Hong Kong costa, e quanto costa!

Vivere (da solo) in questo paese per un mese comporta una spesa di circa 4,787 euro.

Nella tabella su riportata è interessante notare come alcuni generi alimentari (uova, latte) siano molto più costosi rispetto che in Italia mentre alcuni servizi (Taxi, Internet) siano molto più economici.

Da Hong Kong è tutto.

Questa potenza economica emergente mi è servita un po’ da “esperimento” per mostrarti in che modo procederò con la lista dei 7 paesi più ricchi dell’Asia.


6) Emirati Arabi Uniti

Emirati Arabi Uniti

Al sesto posto troviamo gli Emirati Arabi Uniti, uno stato composto da sette emirati, localizzato nell’Asia sud-occidentale.

Ad Abu Dhabi sono in costruzione quattro reattori nucleari mentre Dubai ha un porto che costituisce uno dei maggiori punti di riesportazione per il commercio.

La città stessa è una delle più visitate al mondo, amata e apprezzata da molti per il suo grande fascino.

Questo stato ha utilizzato al meglio le massiccie riserve di gas naturale e petrolio del suo territorio (le entrate dello Stato duplicarono in questo senso negli anni tra il 1970 e il 1980), sviluppando in particolare l’apparato industriale petrolifero.

Il suo prodotto interno lordo PPA pro capite è di 68, 245 $ e la valuta utilizzata dagli emiratini (o emiratensi) è il dirham degli Emirati Arabi Uniti.

Vediamo un pò come se la cavano gli Emirati Arabi Uniti rispetto ad Hong Kong nella nostra tabella dei costi di vita.

VALUTA: AED (Dirham) CONVERSIONE IN €

ProdottoPrezzo Indicativo
Pasto in un ristorante13 euro
Pasto in un fast food6 euro
Stipendio medio2, 294 euro
1 litro di latte1,69 euro
12 uova3,43 euro
1 kg di mele2,15 euro
Pane per due persone0,96 euro
Affitto mensile di un appartamento
di 85 metri quadrati in una zona normale
1,156 euro
Affitto mensile di uno studio
di 45 metri quadrati in una zona normale
792 euro
Internet70 euro
Elettricità85 euro
Benzina0,50 euro

L’hai notata?

La differenza di prezzo tra Hong Kong e gli Emirati Arabi Uniti per quanto riguarda gli affitti.

Ad Hong Kong affittare mensilmente un appartamento di 85 metri quadrati o uno studio di 45 metri quadrati in una zona normale (e dunque meno costosa) costa il doppio che farlo negli Emirati Arabi Uniti.

Lo stesso meccanismo vale per quanto riguarda le spese da sopportare se si vive da soli per un mese negli Emirati Arabi Uniti (circa 2,040 euro contro i 4,787 di Hong Kong).

Vivere in questo stato è infatti più economico del 25% rispetto che vivere ad Hong Kong.

I costi di vita negli Emirati Arabi Uniti sono inoltre molto maggiori dei costi di vita del 78% dei paesi del Medio Oriente e dei paesi del mondo in generale.


5) Kuwait

Kuwait

Al quinto posto si piazza il Kuwait, con un prodotto interno lordo PPA pro capite di 69, 669 $.

La valuta usata dai kuwaitiani è il dinaro kuwaitiano.

Anche il Kuwait è localizzato nell’Asia sud-Occidentale e il suo nome deriva da una parola araba che significa piccola fortezza.

La sua economia si basa per il 95% sulle entrate derivanti dalla produzione e dalla vendita del petrolio greggio.

Nel XX secolo furono infatti scoperti nel Kuwait ingenti giacimenti di petrolio ed è per questo motivo che l’economia del paese ha radicato la sua struttura attorno a quella dell’industria petrolifera.

Il Kuwait possiede il 10% dei depositi di petrolio del mondo ed estrae questo materiale prezioso in circa 700 pozzi.

Non potendo però limitare la propria economia ad un combustibili fossile e ad una risorsa non rinnovabile.

Il Kuwait sta cercando ormai da tempo di distaccarsi (questo verbo non deve essere inteso nell’accezione di rifiuto, ma nell’accezione di emancipazione) dal mercato del petrolio per aprirsi a nuove realtà economiche come quella del turismo.

Vediamo cosa ha da mostrarci la tabella.

VALUTA: KWD (Dinari) CONVERSIONE IN €

ProdottoPrezzo Indicativo
Pasto in un ristorante12 euro
Pasto in un fast food7 euro
Stipendio medio1, 770 euro
1 litro di latte1, 75 euro
12 uova3,38 euro
1 kg di mele1,86 euro
Pane per due persone0, 59 euro
Affitto mensile di un appartamento
di 85 metri quadrati in una zona normale
936 euro
Affitto mensile di uno studio
di 45 metri quadrati in una zona normale
635 euro
Internet22 euro
Elettricità147 euro
Benzina0,50 euro
Taxi18 euro

Puoi vedere chiaramente come i prezzi dei generi alimentari e degli affitti non siano eccessivamente alti in confronto a quelli visti precedentemente.

Nel Kuwait l’affitto è più economico di quello ad Hong Kong del 60% e in generale i costi di vita sono più economici del 41%.

Capisci che queste percentuali così alte denotano delle differenze di costi notevoli.

Per vivere un mese nel Kuwait avrai bisogno di 1,594 euro.

Non posso che concludere dicendo questo.

Se avevi prenotato un viaggio ad Hong Kong ti consiglio di cambiare meta.

Scegli il Kuwait…puoi fare anche il pieno!


4) Brunei

Brunei

Al quarto posto si posiziona lo stato del Brunei, con un prodotto interno lordo PPA pro capite pari a 79 587 $, circa 10,000 $ in più rispetto a quello del Kuwait.

È dunque netto il sorpasso dello stato del Brunei sul Kuwait (ricorda, la meta del tuo viaggio).

La valuta utilizzata dai bruneiani è il dollaro del Brunei.

Il Brunei ha un tasso di urbanizzazione del 76% e la sua capitale Bandar Seri Begawan ospita da sola metà degli abitanti di questo splendido e intrigante stato.

Come anche il Kuwait e gli Emirati Arabi Uniti, anche lo stato del Brunei possiede un’economia prevalentemente legata alle risorse petrolifere.

Ricordiamo un dato mastodontico: il 48% delle risorse di petrolio del mondo è situato proprio nel Medio Oriente.

VALUTA : Dollaro del Brunei CONVERSIONE IN €

ProdottoPrezzo Indicativo
Pasto in un ristorante9 euro
Pasto in un fast food5, 20 euro
Stipendio medio1, 419 euro
1 litro di latte1, 81 euro
12 uova1, 90 euro
1 kg di mele1, 76 euro
Pane per due persone1, 20 euro
Affitto mensile di un appartamento
di 85 metri quadrati in una zona normale
853 euro
Affitto mensile di uno studio
di 45 metri quadrati in una zona normale
385 euro
Internet96 euro
Elettricità44 euro
Benzina0,34 euro
Taxi9 euro

3) Singapore

SINGAPORE

Cosa ti aspetti di trovare al terzo posto?

Beh, Singapore.

Singapore è una citta incantevole, quasi fiabesca per l’ordine e l’accoglienza che vi regnano al suo interno.

Un’isola città-stato situata sulla penisola malese e fortemente multietnica.

Singapore possiede un porto che si colloca tra i primi cinque per attività su scala mondiale e il quale detiene un’importanza finanziaria imponente.

Nel 2009 Singapore ospitava il più alto numero di milionari in rapporto alla popolazione e la sua economia dipende moltissimo dalle esportazioni e dal commercio.

Il prodotto interno lordo PPA pro capite a Singapore è di 90,531 $ e la valuta utilizzata dai singaporiani è il dollaro di Singapore.

Cosa ci dovremmo aspettare dalla tabella dei costi della vita? Vediamola.

VALUTA: SGD (dollaro di Singapore) CONVERSIONE IN €

ProdottoPrezzo Indicativo
Pasto in un ristorante7 euro
Pasto in un fast food5 euro
Stipendio medio2, 605 euro
1 litro di latte1, 92 euro
12 uova2,30 euro
1 kg di mele2,78 euro
Pane per due persone1,44 euro
Affitto mensile di un appartamento
di 85 metri quadrati in una zona normale
1,665 euro
Affitto mensile di uno studio
di 45 metri quadrati in una zona normale
1,028 euro
Internet22 euro
Elettricità147 euro
Benzina0,50 euro
Taxi18 euro

Vivere a Singapore è più costoso rispetto che vivere nel 91% dei paesi del mondo: Singapore è infatti il secondo paese più costoso dell’Asia, appena dietro Hong Kong.

Facendo un paragone tra queste due potenze economiche scopriamo che vivere a Singapore è più economico del 13% rispetto che vivere ad Hong Kong.

Tuttavia se Singapore ha i costi di vita più alti dell’Asia ho una buona notizia per te.

Anche in questo caso fai ancora in tempo a cambiare la meta del tuo tanto amato viaggio: devi sapere che Singapore ha dei costi di vita più economici del 25% rispetto a quelli di New York City.

Ecco che una realtà non deve essere solo comparata con le realtà che le sono estremamente vicine, ma anche con quelle più lontane, in modo da poter effettuare un’analisi globale delle diverse economie del mondo.


2) Macao

Macao

Al secondo posto si colloca Macao, una regione amministrativa speciale sotto il controllo della Cina che è diventata un polo turistico soprattutto grazie ai suoi numerosissimi casinò.

Quando si parla di Macao si parla di boom economico, di crescita rapida e stravolgente, che ha portato questa regione ad essere uno dei luoghi asiatici più economicamente benestanti.

Tuttavia non sono solo i casinò (con straordinarie forme e lussuose architetture) ad attirare i turisti, ma anche la parte storica della città, quella più tranquilla e genuina, riesce a conquistare il cuore dei più tradizionali.

Il prodotto interno lordo PPA pro capite a Macao è pari a 114,430 $ (ci avviciniamo alla cifra regina) e la valuta utilizzata è la pataca.

Ecco la nostra lista dei costi di vita.

VALUTA: MOP (Pataca) CONVERSIONE IN €

ProdottoPrezzo Indicativo
Pasto in un ristorante10 euro
Pasto in un fast food4,86 euro
Stipendio medio2, 176 euro
1 litro di latte1,58 euro
12 uova2,28 euro
1 kg di mele3,30
Pane per due persone1,05
Affitto mensile di un appartamento
di 85 metri quadrati in una zona normale
1,176 euro
Affitto mensile di uno studio
di 45 metri quadrati in una zona normale
803 euro
Internet18 euro
Elettricità72 euro
Benzina1,17 euro

1) Qatar

Qatar

Nel 2014 il Fondo Monetario Internazionale riportava il Qatar in cima alla lista dei paesi con i più alti PIL pro capite al mondo.

Ebbene, oggi concludiamo la nostra lista dei 7 paesi più ricchi dell’Asia proprio con il Qatar, che si piazza al primo posto (una posizione non certo nuova per il paese).

Il Qatar non soltanto è sede di risorse petrolifere ma detiene il 15% di tutte le riserve mondiali di gas naturale, ed è questa la sua vera ricchezza.

I flussi migratori nel Qatar sono continui e sono tantissimi anche gli italiani che si trasferiscono in questo piccolo paese per lavorare nei più disparati settori.

Come il Kuwait, anche il Qatar sta cercando di diversificare la sua economia e sta mostrandosi sempre più interessato al settore green.

VALUTA: QAR (Rial) CONVERSIONE IN €

ProdottoPrezzo Indicativo
Pasto in un ristorante13 euro
Pasto in un fast food5,47 euro
Stipendio medio2, 783 euro
1 litro di latte1,79 euro
12 uova2,96 euro
1 kg di mele1,45 euro
Pane per due persone1,03 euro
Affitto mensile di un appartamento
di 85 metri quadrati in una zona normale
1,441 euro
Affitto mensile di uno studio
di 45 metri quadrati in una zona normale
910 euro
Internet61 euro
Elettricità73 euro
Benzina0,33 euro

Per poter vivere da soli per un mese nel Qatar bisogna avere a disposizione circa 2,425 euro.

Questa non è una cifra esagerata né superiore rispetto alla media delle nazioni che abbiamo già analizzato; i costi di affitto inoltre sono molto più contenuti rispetto a quelli di Hong Kong.

Facendo infatti un paragone tra il paese che è primo nella lista e il settimo scopriamo che vivere nel Qatar è più economico che vivere ad Hong Kong del 16%, una percentuale non alta ma certamente neanche bassa.

È interessante notare come nei primi tre paesi di questa lista vengono percepiti degli stipendi parecchio alti.

A Singapore lo stipendio medio è di 2, 605 euro, a Macao è di 2, 176 euro e nel Qatar è di 2, 783 euro, la cifra più alta dell’intera lista che in un certo senso conferma la ricchezza di questo potente paese asiatico.

Viaggiare Lavorando

Mi chiamo Alessio, il mio obbiettivo è quello di riuscire in breve tempo a Viaggiare Lavorando in giro per il Mondo, con l'aiuto di questo sito e di voi lettori conto di raggiungere questo traguardo entro 12 mesi. Cosa vi chiedo in cambio? Assolutamente nulla, se amate i Viaggi e vi piace l'idea di Vivere Viaggiando troverete i miei contenuti davvero Interessanti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Articolo Precedente